Siamo Tutti Briganti

Siamo coloro che ritengono giusto e doveroso testimoniare e condividere il grande progetto della IDENTITÀ  MERIDIONALISTA, fuori dagli ingannevoli schemi dell’attuale sistema di potere e dagli interessi di parte. La libertà non può che transitare attraverso il ripristino della coscienza popolare. Rifondare ORGOGLIO e DIGNITÀ , è questo il nostro primo traguardo.
Questa associazione di uomini e donne vuole rappresentare un luogo aperto e condiviso dove tutte le persone libere ed onorate possono rappresentare le proprie idee e ritrovare la matrice della storia della propria terra, in principio violata, poi martoriata ed infine umiliata dalla prevaricazione, dal cinismo e dalla arroganza di altri uomini che attraverso la violenza dell’azione e l’imposizione del proprio potere ne hanno determinato una condizione di disagio e servilismo ormai insopportabili.
Questa associazione di persone, di idee e di valori, non si rivolge solo alle genti del Sud dell’Italia, ma a tutti coloro che avranno piacere di dialogare, con civilta’ e rispetto delle idee altrui, su problematiche che non interessano solo chi vive o ha vissuto a sud del Garigliano ma a tutti coloro che hanno a cuore le sorti e lo sviluppo del genere umano. Siamo per una revisione oggettiva e pacata del Risorgimento, lontano da retoriche e piagnistei. Cosi’ come previsto dalla Costituzione (art. 132) auspichiamo la costruzione di un’unica macroregione che comprenda i territori dell’antico Regno Duosiciliano, che possa crescere, svilupparsi ed emanciparsi al pari ed in sintonia con il resto della nazione italiana. Crediamo nell’Europa dei Popoli e nel rispetto, quindi, delle varie identita’ territoriali supportate e garantite da un equo utilizzo delle risorse naturali e finanziarie .
Questa associazione si propone il rispetto per le altrui idee, il non utilizzo di parole, concetti e considerazioni a matrice razzista nei confronti di singoli, popoli e religioni.
Gli amministratori stessi si impegnano al rispetto di queste regole.
Il Presidente
Mario Picariello

Condividi !